Disaster Recovery Plan as a Service

La soluzione di DRP chiavi in mano per replicare le tue applicazioni nel Private Cloud di OVHcloud e proteggerti da malfunzionamenti e perdite di dati

Powered by 6.5 version

Sempre un passo avanti nella protezione dei tuoi dati

La soluzione Zerto PRA 6.5 è pensata per le aziende che vogliono mettere al sicuro i propri sistemi IT da malfunzionamenti, perdite di informazioni e interruzioni di servizio. Proteggere i dati in uno dei nostri datacenter è possibile indipendentemente dal fatto che il Private Cloud principale sia ospitato in ambienti on-premise o in datacenter OVHcloud.

Se entrambi i servizi sono sottoscritti con OVHcloud, è necessario che il Private Cloud secondario sia implementato in un datacenter diverso da quello in cui è localizzata la soluzione principale. Per chi dispone di datacenter on-premise, il Private Cloud ospitato da OVHcloud sarà solo uno.

In caso di malfunzionamenti le applicazioni nel datacenter on-premise vengono migrate in un Private Cloud OVHcloud.

In caso di malfunzionamenti, le applicazioni del Private Cloud principale vengono migrate in quello secondario. La localizzazione dei dati sarà differente.

Massima semplicità di implementazione e gestione

  • Accesso completo all'interfaccia Zerto Virtual Manager (ZVM) di Zerto tramite gli account OVHcloud vSphere esistenti.
  • Accesso all'API Zerto ZVM per ottimizzare il DRP dopo l'incidente. Le API RESTful permettono di automatizzare le numerose attività necessarie alla gestione della ripresa dell'attività senza utilizzare necessariamente l'interfaccia utente Zerto.

Funzionalità avanzate

  • File Level Restore, per ripristinare file specifici a partire da una macchina virtuale.
  • Possibilità di eseguire test di migrazione granulare limitati a un perimetro ristretto all'interno del Virtual Protection Group (VPG).

Vantaggi della soluzione

Disponibile su tutte le gamme Private Cloud

Powered by

Migrazione immediata in 1 click

In caso di emergenza, è sufficiente accedere all'interfaccia Zerto e cliccare su "Failover" per attivare l'infrastruttura di backup: utilizzare il tuo DRP non è mai stato così semplice!

RTO: qualche minuto

Sincronizzazione continua ad alta velocità

La replica delle VM (+ Vdisk) raggiunge una velocità media di 90 MB/s(1) grazie alla rete OVHcloud, 10 volte più veloce rispetto agli standard del mercato.
I dati vengono copiati praticamente in tempo reale!

RPO: qualche secondo

Trasmissione sicura dei dati

Per la sincronizzazione viene utilizzata la nostra rete in fibra, che collega i datacenter OVHcloud. Il trasferimento dei dati tra siti distanti avviene tramite una VPN, che garantisce uno scambio ancora più sicuro.

Gestione del budget

Questa soluzione, totalmente trasparente, ti permette di gestire la configurazione:

Scelta delle VM da proteggere
Scelta della tua infrastruttura di backup

Grazie alla configurazione active/active, utilizzi i servizi in produzione sulla piattaforma principale anche sul secondo Private Cloud!

(1) Velocità media calcolata su una settimana di sincronizzazione dati tra i datacenter OVHcloud di Roubaix e Strasburgo (elemento non garantito a livello contrattuale).

Tariffazione semplice, a VM

VM protette con Zerto

Attivazione trasparente di Zerto vSphere 6.5 sulle tue due infrastrutture Private Cloud di OVHcloud.

Tariffa per ogni VM protetta

30,00 +IVA/mese

L’attivazione della soluzione è disponibile nel tuo Spazio Cliente.


Zerto DRP: una configurazione in pochi minuti

1
Implementa un Private Cloud secondario in un nuovo datacenter OVHcloud.
2
Attiva la tua soluzione DRP per macchina virtuale e configurala dall'interfaccia Web Zerto Virtual Manager.
3
Trasferisci i dati verso la nuova infrastruttura con un semplice click: saranno sicuri e disponibili nell'infrastruttura secondaria.

RPO e RTO

Grazie alla sincronizzazione continua ad alta velocità, con ZERTO la perdita di dati è ridotta al minimo e il tempo necessario alla ripresa dell'attività (RTO) è ottimizzato, perché le VM vengono riavviate automaticamente sull'infrastruttura di backup!

Il "Recovery Point Objective" (RPO) indica la quantità massima di dati persi accettata tra l'ultima sincronizzazione e il passaggio all'infrastruttura di backup.

Il "Recovery Time Objective" (RTO) indica il tempo necessario per rendere operativa la tua infrastruttura di backup.

DRP: le best practice

Per garantire il corretto funzionamento del tuo Disaster Recovery Plan, segui questi step fondamentali:

Definisci la tua soluzione di monitoraggio

Crea un sistema di notifiche
Scegli almeno 2 canali di contatto
(SMS, email...)
Attiva il monitoraggio della tua infrastruttura

Organizza internamente il DRP

Identifica i soggetti coinvolti
Definisci un piano d'azione strutturato
Definisci una procedura di escalation

Esegui il test

Simula il passaggio da un'infrastruttura all'altra

I test di passaggio dall'infrastruttura principale a quella di emergenza sono fondamentali per il tuo DRP: eseguili almeno una volta al mese!

I tuoi primi passi con Zerto

Segui le nostre guide per implementare, passo dopo passo, le tue configurazioni!