Dedicated Cloud: via alle domande!

Giovedì 27 giugno, abbiamo parlato con voi del nostro Dedicated Cloud, la nostra soluzione di infrastruttura Cloud. François Loiseau (twitter: @fluatovh), sistemista del team e specializzato in cloud compunting, ha risposto alle vostre domande per un'ora. Ecco il report!

François Loiseau, sistemista del team e specializzato in cloud compunting.

Cos'è?

<fluatovh>: Il Dedicated Cloud è un hypervisor as a service. OVH mantiene e fornisce un hypervisor già installato e operativo (Hyper-V per Microsoft o ESXi per VMware) insieme a un pannello di gestione (Virtual Machine Manager, Azure/vCenter o vCloud). OVH arricchisce l'offerta con numerosi servizi per permetterti di concentrarti sul tuo core business e sulla gestione delle tue macchine virtuali. Tutto, su hardware completamente dedicato e isolato dagli altri server.

Dedicated Cloud vs Server Dedicati

<fluatovh>: Con il Dedicated Cloud, hai un Service Level Agreement (SLA) vicino al 100%, anche del 100% su alcune parti dell'infrastruttura. Il numero di visite al tuo sito mi fa pensare al fatto che ti serva una massima disponibilità sulla tua infrastruttura. Oltre alla massima disponibilità hardware, ci sono numerose tecnologie che permettono di garantire un livello alto di disponibilità. Ad esempio, VMware fornisce HA (High Availability) o FT (Fault Tolerance), regole di affinità che permettono di ripartire le proprie macchine virtuali sugli host. In questo modo conservi un alto livello di disponibilità che ti assicura che i 10.000 visitatori non perdano proprio nulla del tuo sito.

<fluatovh>: Il vantaggio del Dedicated Cloud è anche il fatto di poter stabilizzare la tua infrastruttura, passando, ad esempio, da cinque macchine fisiche a macchine virtuali con risorse ottimizzate.

<fluatovh>: Depende soprattutto da quello che preferisci fra Microsoft e VMware. Utilizza l’hypervisor che conosci meglio, questo è il mio consiglio.

Come scegliere gamma e hypervisor?

<fluatovh>: Dimmi qualcosa in più sulla soluzione di isolamento che avete scelto per i clienti che utilizzano il vostro CRM.

<fluatovh>: La principale motivazione per scegliere fra le gamme Infrastructure e Enterprise è, oltre alla scelta del processore, soprattutto fra VxLAN (basata sul Nexus 1000v) o VLAN. Tenendo presente che se si installa un firewall davanti alle LAN, puoi farne "trunk" utilizzando delle VLAN, aggiungendo una interfaccia di rete per ogni VxLAN, se utilizzi questa tecnologia.

<fluatovh>: È possibile creare fino a 4000 VLAN per datacenter virtuale, senza restrizioni. Puoi anche chiamarle come vuoi. E direttamente sullo switch virtuale VMware, è possibile inserire tutte le VM che vuoi nel trunk delle VLAN. Riguardo alle VxLAN, l'unico limite effettivo è quello del Nexus 1000v, che supporta al massimo 2048 VxLAN. L'aggiunta e l'eliminazione si effettuano con un'interfaccia.

<fluatovh>: Il fatto di supportare o meno tutti i vostri utenti dipende soprattutto dal traffico. Ma stai tranquillo, se un host M non basta, in meno di 5 minuti puoi averne uno L o anche due!

Mantenere i propri IP nel passaggio al Dedicated Cloud

<fluatovh>: È possibile trasferire degli IP Fail-over da un server dedicato al Dedicated Cloud in un click, ma l'IP del server rimane associato ad esso. Puoi utilizzare l'API v6 per risolvere questo piccolo problema.

Differenza fra host M e L per l'accesso allo storage condiviso

<fluatovh>: Sì, c'è differenza fra una scheda da 1 Gbps e una da 10 Gbps, non posso dire il contrario. Ma la domanda da porsi è "gli I/O delle tue VM arriveranno a 10 Gbps?"

<fluatovh>: Passare agli L e rimuovere gli M vi consente di ottenere i vantaggi del pack L. I bot di fatturazione unificano tutti i vostri prodotti perché non perdiate nessun bonus.

<fluatovh>: Assolutamente sì. Se volete far fronte a un picco temporaneo, potete decidere di aggiungere un XL per un'ora e poi rimuoverlo, ad esempio.

Utilizzo di Plesk

<fluatovh>: La licenza è associata a un IP, non a una VM. Nel manager puoi aggiungere una licenza sull'IP che vuoi. Ti basta assicurarti di poter assegnare l'IP alla VM in questione.

<fluatovh>: Direi che serve una licenza per ogni IP. Con il Dedicated Cloud, puoi trasferire un IP da una VM all'altra senza problemi. L'IP viene ruotato verso la VLAN delle VM (VM Network), quindi la VM che supporta l'IP non fa molta differenza.

<fluatovh>: Non ancora. È previsto un panel di VM preconfigurate più consistente di quello attuale. Al momento abbiamo una mezza dozzina di VM pronte all'uso per consentire un rapido avvio del Dedicated Cloud. L'inserimento di Plesk è nella nostra to do list.

OVH Academy

<fluatovh>: Al momento le OVH Academy sono previste in Francia, ma stiamo progettando anche tappe europee.