Introduzione

IPv6 è la versione più recente dell'Internet Protocol (IP), sviluppata per risolvere il problema, previsto da tempo, dell'esaurimento degli IPv4 disponibili.
Questi nuovi protocolli utilizzano infatti indirizzi composti da 128 bit al posto dei tradizionali 32 bit dell’IPv4.
Questa guida ti mostra come configurare gli indirizzi IPv6 sui VPS OVH.

Per effettuare questa operazione, hai bisogno di:
  • un server VPS OVH
  • cooscenza dell'SSH
  • conoscenza di base delle reti
.

Lessico

Elemento Descrizione
IPV6_BLOCK Il blocco IPv6 assegnato al tuo servizio
YOUR_IPV6 L'indirizzo IPv6 che vuoi configurare
IPv6_PREFIX Il prefisso del tuo blocco IPv6 (Es.: 2607:5300:60:62ac::/64 -> netmask = 64)
IPv6_GATEWAY Il gateway del tuo blocco IPv6

Recupera le informazioni di rete necessarie

.

Utilizzando il tuo Spazio Cliente OVH

Accedi al tuo Spazio Cliente OVH e seleziona il tuo VPS.
Il tuo IPv6 compare nella pagina principale, come mostrato nell'immagine.
Attenzione: al momento l'indirizzo del Gateway IPv6 non è presente nel tuo Spazio Cliente OVH, per continuare è necessario utilizzare l'API OVH.
.

Utilizzando l'API OVH

Per utilizzare le API OVH puoi scrivere uno script o utilizzare l'interfaccia https://api.ovh.com/.
Una volta effettuato l'accesso con le tue credenziali, utilizza queste chiamate API per:
Ottenere il tuo IPv6
https://api.ovh.com/console/#/vps/{serviceName}/ips#GET
{
"92.222.xx.xx"
"2001:41d0:401:3100:0000:0000:0000:0002"
}
Ottenere il tuo Gateway
https://api.ovh.com/console/#/vps/{serviceName}/ips/{ipAddress}#GET
{
macAddress: ""
version: "v6"
gateway: "2001:41d0:401:3100:0000:0000:0000:0001"
ipAddress: "2001:41d0:401:3100:0000:0000:0000:0002"
type: "primary"
geolocation: "fr"
reverse: ""
}

Come configurare l'IPv6 su distribuzioni differenti

.

Configurazione non permanente

Questa configurazione non verrà mantenuta in caso di riavvio del tuo VPS.
Se la tua interfaccia è eth0, la configurazione dovrebbe somigliare a questa:
ip addr add 2001:41d0:401:3100:0000:0000:0000:0002/128 dev eth0
ip -6 route add 2001:41d0:401:3100:0000:0000:0000:0001 dev eth0
ip -6 route add default via 2001:41d0:401:3100:0000:0000:0000:0001 dev eth0
.

Configurazione permanente su Debian e derivati (Ubuntu, Crunchbang, SteamOS...)

File da modificare (con privilegi di root): /etc/network/interfaces
Se, ad esempio, la tua interfaccia è eth0, la configurazione da aggiungere dovrebbe somigliare a questa:
iface eth0 inet6 static
address 2001:41d0:401:3100::2
netmask 128
post-up /sbin/ip -6 route add 2001:41d0:401:3100::1 dev eth0
post-up /sbin/ip -6 route add default via 2001:41d0:401:3100::1 dev eth0
pre-down /sbin/ip -6 route del default via 2001:41d0:401:3100::1 dev eth0
pre-down /sbin/ip -6 route del 2001:41d0:401:3100::1 dev eth0
.

Configurazione permanente su Redhat e derivati (CentOS, ClearOS...)

Se, ad esempio, la tua interfaccia è eth0, la configurazione dovrebbe somigliare a questa:

File da modificare (con privilegi di root): /etc/sysconfig/network-scripts/ifcfg-eth0
IPV6INIT=yes
IPV6ADDR=2001:41d0:401:3100::2/128
IPV6_DEFAULTGW=2001:41d0:401:3100::1

File da creare (con privilegi di root): /etc/sysconfig/network-scripts/route6-eth0
2001:41d0:401:3100::1 dev eth0
default via 2001:41d0:401:3100::1

Esegui un test della connessione

Per verificare che la tua configurazione sia corretta, ad esempio su sr eth0, esegui questo comando:
ip -6 addr show eth0

Il risultato dovrebbe restituirti almeno un indirizzo IPv6 configurato.
Per eseguire il test della tua connessione, puoi utilizzare diversi metodi.
Prima di tutto è importante capire che, affinché la comunicazione IPv6 funzioni, l'IPv6 deve essere attivo sia sul server di origine che su quello di destinazione.
Un test possibile consiste quindi nell'eseguire un ping su un IPv6 dal tuo VPS:
ping6 ipv6.google.com