Content Delivery Network (CDN)

Regole di cache



Regole di messa in cache della CDN



Il principio della CDN è quello di inserire in cache alcuni elementi del tuo sito, come spieghiamo su quest'altra pagina, per accelerare la consultazione in base alla localizzazione dei tuoi visitatori nel mondo.

Quali elementi vengono utilizzati, con quali regole?

Tutte le risposte alle tue domande sono nella tabella qui sotto:


GeoCache WebStorage InfraStructure
Inserimento in cache Automatica On demand Personalizzata
Dettagli Tutti i file presenti sul tuo Hosting, che rispettano il limite di formato e dimensione, vengono automaticamente rilevati e inseriti in cache dalla CDN. Ogni file inserito nello spazio che ti forniamo quando aderisci all'offerta, viene replicato 3 volte, nei datacenter di Roubaix, Strasburgo e Beauharnois. Se il file rispetta il limite massimo di dimesione, può essere inserito in cache CDN nei PoP tramite creazione di un link. Qualsiasi file presente sullo spazio disco associato può essere inserito in cache, se rispetta la dimensione massima. La decisione di inserire un file in cache dipende dalle regole che imposti quando configuri la tua infrastruttura e dalle regole di backend personalizzate, che puoi definire nel tuo Spazio Cliente OVH.
Tipo di file Tutti i file immagine, video, audio, CSS o JS (JavaScript) Qualsiasi file salvato sul tuo spazio disco Qualsiasi file dell'hosting, del server o dell'infrastruttura associata
Dimensione del file 100 MB sui PoP in Europa/ 20 MB sui PoP in America e in Asia*


*: questo limite sarà aumentato in futuro, stiamo allestendo nuove infrastrutture PoP. Attualmente è possibile salvare 100 MB sui PoP europei e 20 MB sui PoP extra UE.