OVH, un Gruppo eco responsabile
L'innovazione ambientale è al centro della filosofia aziendale di OVH. Dal 2003, il Gruppo ha intrapreso un processo di riduzione dei consumi dei suoi datacenter, progettando un sistema esclusivo di raffreddamento a liquido dei suoi server.
OVH continua a innovare per ridurre la quantità di energia necessaria al funzionamento dei suoi datacenter. L'energia necessaria ai server diminuisce costantemente e i clienti possono approfittare di costi inferiori.


OVH dal 2003 ad oggi



  • Sviluppo interno di sistemi di raffreddamento esclusivi
  • Eliminazione totale dell'impianto di climatizzazione
  • Diminuzione sensibile del costo dei server


Datacenter green



Dal 2010, i nuovi datacenter OVH non hanno impianti di climatizzazione.

La soluzione "30% di aircooling + 70% di watercooling = 0% climatizzazione" viene sviluppata in tutti i nuovi datacenter OVH. Questo consente di ridurre notevolmente i costi dell'energia elettrica, che oggi rappresentano solo il 10% del valore complessivo dei datacenter.



Ottimizzazione della circolazione dell'aria



Non si tratta del free-cooling a cui siamo abituati, ma di raffreddamento diretto dei server grazie all'aria fredda che proviene dall'esterno.

Per una gestione ottimizzata dei flussi d'aria, anche la progettazione del datacenter gioca un ruolo principale. Grazie al ricircolo, l'aria fredda arriva direttamente ai server, regolando la temperatura delle ventole e l'ingresso dell'aria nelle macchine.

  • Aria fredda diretta ai server
  • L'aria, riscaldata dai componenti delle macchine, viene dispersa
  • Flussi separati d'aria calda e fredda


Watercooling



Elemento chiave della strategia OVH in termini di risparmio energetico è lo sviluppo industriale del watercooling.

Questa idea, nata nel 2003, controcorrente rispetto alle pratiche di allora, consiste nell'utilizzare un liquido per raffreddare il processore dei server. Il liquido viene condotto al processore e ad altri elementi, attraverso degli alternatori termici.

Il 70% del calore emesso dal server viene abbattuto dal liquido, che ha un potere di raffreddamento ben superiore a quello dell'aria.



PUE record



Il PUE indica l'efficacia energetica dei datacenter. Grazie agli sforzi per ridurre i consumi elettrici, OVH riesce a raggiungere un PUE medio di 1,09.

Un risultato nettamente migliore rispetto alla media degli altri datacenter.